QR Code del Registratore Telematico (RT)

QR Code del Registratore Telematico (RT)

Dall’introduzione del Registratore Telematico avvenuta il 1° Gennaio 2017, i misurati fiscali che sono diventati Registratori Telematici (RT), hanno subito una modifica alla procedura periodica di controllo chiamata “Verificazione Periodica”.

Com’era prima (provvedimento del 28 Luglio 2003)

La Verificazione Periodica prima dell’introduzione del Registratore Telematico aveva cadenza annuale e consisteva di una serie di controlli effettuati dal tecnico e rilascio della relativa targhetta identificante l’esito del controllo, da applicare di anno in anno sul misuratore fiscale.

Com’è ora (provvedimento del 28 Ottobre 2016)

La Verificazione Periodica a seguire dell’introduzione del RT ha cadenza biennale e consiste di una serie di controlli effettuati dal tecnico e inserimento dell’esito del controllo all’interno del libretto digitale del RT, tramite apposita procedura. L’esito del controllo è poi successivamente constatabile tramite l’inquadramento dell’apposito QR code.

Il QR code del registratore telematico è recuperabile all’interno dell’area riservata dell’esercente presso il quale il registratore è attivo nella sezione “Corrispettivi”.

Cosa deve fare l’esercente per essere in regola

La gestione del Registratore Telematico è sempre in capo all’esercente. Quest’ultimo ha l’obbligo di assicurarsi che:

  • Il registratore sia stato correttamente attivato e stia trasmettendo correttamente il corrispettivo giornaliero.
  • Il registratore sia in regola con la Verificazione Periodica.
  • Il registratore abbia applicato al suo esterno il QR code identificativo dell’Agenzia delle Entrate, che quest’ultimo sia in buono stato e che sia leggibile tramite inquadratura da smartphone.

Tutti questi obblighi possono essere facilmente e periodicamente verificati attraverso l’inquadratura del QR code. Il QR code fa riferimento a una pagina del sito dell’Agenzia delle Entrate dove è possibile verificare tutti i punti sopra elencati.

Per scaricare il QR code del Registratore Telematico è possibile utilizzare la guida pubblicata al seguente link:

Cosa fa il laboratorio e il tecnico abilitato per aiutare l’esercente

Il laboratorio e il tecnico abilitato assistono l’esercente nell’adempimento degli obblighi elencati sopra, tenendo traccia della scadenza della verificazione periodica, dello stato di trasmissione dei corrispettivi ed infine assistendo l’esercente nelle operazioni di recupero del QR code.

Domande frequenti

  1. Come posso scaricare il QR code?
  2. Il QR code si scarica attraverso il cassetto fiscale dell’esercente. Può farlo l’esercente stesso accedendo tramite SPID e seguendo la guida pubblicata a questo link, oppure il suo commercialista che è delegato all’accesso.

Errori frequenti

  • All’interno dell’area riservata dell’Agenzia delle Entrate è possibile scaricare un secondo QR code, contenente le informazioni della P.IVA dell’attività. Quest’ultimo NON corrisponde al QR code del registratore telematico. Confondere i due codici può risultare nell’applicazione del QR errato e una conseguente sanzione da parta della GdF.

Post simili

SP di Maddè Stefano​

Via Piave, 9

20077 Melegnano (MI)

P.Iva 11512940963

Tel: 3714364288

Email: info@spforniture.it

Orari di apertura:

Lun – Ven 9:00 – 18:30

Sab 9:00 – 12:00

Certificazioni

Il nostro laboratorio è certificato ISO 9001 e accreditato presso l’Agenzia delle Entrate come

spforniture

UNI EN ISO 9001: 2015
Certificato n. 2481

Hai bisogno di assistenza?